down-arrow   I Monumenti adottati  



NEWSLETTER
Tieniti aggiornato, iscriviti alla nostra newsletter

> Leggi informativa sulla privacy




La prima bozza del Sistema di Certificazione territoriale per Enti Locali

 REGOLAMENTO  DEL SISTEMA DI CERTIFICAZIONE TERRITORIALE (Bozza)

Classificazione degli Enti Locali e delle organizzazioni di promozione territoriale in ordine al percorso di conoscenza della storia della Sardegna e di promozione culturale e turistica della civiltà pre nuragica e nuragica

 
Premessa
 
La Fondazione Nurnet ha in corso di istituzione il Sistema di Certificazione "classificazione degli Enti Locali e delle organizzazioni di promozione territoriale in ordine al percorso di conoscenza della storia della Sardegna e di promozione culturale e turistica della civiltà pre nuragica e nuragica"
Esso prende spunto dai sistemi certificazione territoriale ben più noti , complessi e articolati, ma anche dai sistemi più semplici volti a offrire un semplice strumento di misura a tutti gli operatori che intendono avviare la propria attività gestionale verso un percorso di miglioramento delle prestazioni all'utenza servita.
La conoscenza delle Civiltà Nuragica e Pre Nuragica non deve essere intesa come limitazione, e a se stante, in quanto tutta la storia e la cultura sarde sono un continuum che merita d'essere valorizzato nella sua totalità.
Tuttavia la fondazione si è costituita perché ritiene che la Sardegna abbia necessità di un'identità diversa più centrata sul periodo Nuragico, perché unico periodo storico in cui l'isola sviluppò una civiltà propria e unica.
Ciò ha un valore culturale ma anche economico che deve essere fatto emergere.
Per questa ragione Nurnet ha sin qui realizzato degli strumenti di comunicazione e conoscenza importanti e riscontrabili: nel geoportale dei monumenti del periodo pre nuragico e nuragico; nel portale www.nurnet.it; nel sistema di pagine di adozione e racconto del paesaggio archeologico della Sardegna, sul social network di enorme diffusione"facebook".
Nurnet ha inoltre maturato una buona visibilità sul territorio della Sardegna e ritiene di doverla mettere a frutto, nell'interesse generale, all'interno della rete di relazioni creata.
Visti i risultati, dopo un anno di attività della Fondazione, e le significative esperienze maturate nella collaborazione con gli enti locali, Nurnet ha pensato fosse necessario offrire, ai propri potenziali partner territoriali, uno strumento pratico con cui misurare le azioni compiute nel percorso di conoscenza e promozione intrapreso.
Le azioni saranno certificate da Nurnet con il proprio logo, il nuraghe antenna, ripetuto in misura proporzionale al loro numero e alla loro qualità.
 
 
Articolo 1. Oggetto 
Con il presente regolamento la Fondazione di Partecipazione Nurnet - La Rete dei Nuraghi introduce e disciplina il proprio SISTEMA DI CERTIFICAZIONE TERRITORIALE di classificazione degli Enti Locali e delle organizzazioni di promozione territoriale in ordine al percorso di conoscenza della storia della Sardegna e di promozione culturale e turistica della civiltà pre nuragica e nuragica.
Il sistema è  incentrato sulle azioni individuate, favorevoli al raggiungimento degli scopi statutari della Fondazione medesima e che avranno riflesso, per osmosi culturale, su tutto il territorio della Sardegna.
La Fondazione e i propri organi, l'Assemblea dei Soci, il Consiglio di Gestione e il Comitato Scientifico, sono garanti della correttezza delle procedure, della loro integrazione, dell'aggiornamento e della loro corretta applicazione secondo criteri di giustizia e di buon senso.
L'identificazione delle azioni compiute, in qualità e quantità, avverrà attraverso l'autorizzazione scritta a fregiarsi del numero corrispondente di "nuraghi NURNET" (logo Nurnet) assegnati.
 
Articolo 2. Azioni
La certificazione Nurnet prevede l’attribuzione di un numero di "nuraghi NURNET" , (logo NURNET),  da zero in poi (come indicato puntualmente e tra parentesi, ai comuni che potranno dimostrare di aver realizzato le azioni di seguito elencate.
 
punto 2.1. Affiliazione del Comune alla fondazione 
La dichiarazione di avvio del percorso di conoscenza, e la presentazione del piano di realizzazione delle azioni, costituiscono affiliazione alla fondazione Nurnet dell'organizzazione o del proprio rappresentante delegato, e danno diritto all'assegnazione del primo nuraghe.
 
punto 2.2. Siti Nuragici e pre nuragici del territorio
Ogni sito del periodo pre nuragico e nuragico, esistente sul territorio, in cui sia dimostrabile l'avvenuto studio, lo scavo e la costante manutenzione, reso fruibile con visite guidate da guide professionali, darà diritto all'assegnazione di un nuraghe.
 
punto 2.3. Compilazione completa del Geoportale Nurnet  - Comunicazione sui social network del sistema "Adotta un Nuraghe" di Nurnet.
Darà diritto all’assegnazione di un nuraghe, la realizzazione e mantenimento della pagina Nurnet di adozione e racconto del paesaggio archeologico del territorio comunale ( da parte di un'associazione, di appassionati o, meglio, di una classe delle locali scuole, o di una miscela di utenti locali) unitamente alla compilazione delle schede da inserire nel geoportale Nurnet, per il quale la fondazione fornirà le chiavi d’accesso e ove possibile la formazione, attraverso seminari o incontri che spieghino le potenzialità della piattaforma e il modo di incrementarne i dati e i vantaggi che il comune potrà trarne.
 
punto 2.4. Modifica toponomastica -  Sculture o Murales
Darà diritto all’assegnazione di un nuraghe, l’istituzione almeno della “Via o Piazza della Civiltà Nuragica”, come prima indicazione toponomastica, e ulteriori nuraghi potranno essere assegnati a seguito dell'intitolazione di altre vie a toponimi, idee o oggetti che rammentino questo periodo storico. In alternativa darà diritto all’assegnazione di un nuraghe la realizzazione ed esposizione, in una delle piazze cittadine, di una scultura che rammenti l'arte del periodo nuragico e pre nuragico, o ancora alternativamente di un murale su una facciata particolarmente evidente.
 
punto 2.5. Organizzazione di giornate/eventi  
L'organizzazione di almeno una o più giornate, feste, manifestazioni sportive, eventi culturali e simili, che abbiano ad oggetto la promozione della Civiltà nuragica e/o pre nuragica, darà diritto all'assegnazione di un nuraghe.
 
punto 2.6. Formazione Scolastica
La promozione dell'insegnamento della storia della Sardegna dalle origini, pre nuragica e nuragica, nelle scuole elementari e medie (un nuraghe per ogni quattro ore in ogni ordine di classi elementari più un altro per quattro ore nelle scuole medie).
 
punto 2.7. Percorsi turistici organizzati
La creazione di percorsi turistici e culturali attraverso i monumenti pre nuragici e nuragici più significativi del territorio, daranno diritto all'assegnazione di un nuraghe per ogni percorso di cui è verificata l'esistenza e la manutenzione, della lunghezza di almeno dieci chilometri.
 
 
punto 2.8. Archeo Guida del Territorio Comunale
La stesura dell'archeo guida Nurnet, la sua diffusione nelle scuole, fra la popolazione e suo utilizzo per scopi di promozione turistica, darà diritto all'assegnazione di un nuraghe.
 
 
Articolo 3. Effetti dell'assegnazione dei simboli distintivi
 
Non vi sarà limite al numero di nuraghi Nurnet ottenibili da un comune, dal momento che questi  sono rapportati alla quantità e alla qualità delle azioni svolte, secondo le indicazioni di questo regolamento, ma anche in rapporto a tutte le possibili nuove implementazioni che la Fondazione riterrà di introdurre in esso.
Ogni comune potrà comunicare lo stato del proprio percorso ed esporre, quindi, i nuraghi ottenuti ove ritenesse opportuno, sia su documenti ufficiali a locandine e targhe pubbliche. 
La fondazione Nurnet promuoverà con i propri strumenti di comunicazione il maggior livello possibile di informazione sulle classifiche, premialità e meriti pertinenti.
 
Articolo 4. Destinatari del sistema di certificazione 
 
Tutti i comuni della Sardegna, gli enti e le organizzazioni territoriali o di promozione commerciale e/o turistica possono accedere al sistema di certificazione qui regolamentato.
Essi dovranno fare richiesta con domanda semplice indirizzata, alla e.mail della Fondazione, attraverso l'apposito spazio indicato sul portale www.nurnet.it, nella quale sia indicato il responsabile della richiesta e una breve sintesi del percorso che si intende attuare.
 
Articolo 5. Modalità di accesso
 
A seguito della richiesta in forma scritta digitale la Fondazione risponderà proponendo una data per un sopralluogo e la fissazione di un incontro fra i rispettivi rappresentanti. 
A seguito del confronto e delle indicazioni del richiedente la Fondazione potrà o meno accettare il piano di attuazione proposto valevole per un anno o anche pluriennale.
Successivamente il richiedente dovrà produrre la necessaria documentazione che comprovi l'avvenuto compimento dell'azione programmata oppure chiedere che l'evidenza pubblicamente disponibile del fatto avvenuto sia acquisita dalla Fondazione medesima.
 
Articolo 6. Durata e validità delle assegnazioni
 
L'assegnazione dei simboli distintivi della certificazione ottenuta avrà durata annuale e sarà confermata in seguito a rinnovo delle verifiche di mantenimento delle prestazioni richieste.
Annualmente l'organizzazione certificata deve richiedere il rinnovo segnalando il decremento o l'incremento dei simboli distintivi cui avrebbe diritto.
La Fondazione in qualsiasi momento può verificare, dandone comunicazione, l'effettivo mantenimento dei requisiti che hanno dato diritto all'assegnazione dei simboli distintivi la certificazione.
 
Articolo 7. Onerosità della certificazione
 
A titolo di contributo per il mantenimento del sistema di certificazione la Fondazione avrà diritto a ricevere una somma pari a euro cento per ogni segno distintivo assegnato.
Questa tariffa unitaria è deliberata annualmente dal CdG della fondazione salvo tacito rinnovo in mancanza di nuova delibera.
 
 
Allegato 1
 
Regolamento per la più precisa definizione delle azioni pertinenti l'assegnazione dei nuraghe antenna, segni distintivi di certificazione territoriale e classificazione dei comuni in ordine al percorso di diffusione e conoscenza della storia della Sardegna e di promozione culturale e turistica della civiltà pre nuragica e nuragica
 
punto 2.1. Affiliazione del Comune alla Fondazione 
La dichiarazione di avvio del percorso di conoscenza, così come redatta dall'affliante. La presentazione del piano di realizzazione delle azioni, redatto con criteri di project management in forma cronologica e con l'individuazione delle risorse umane e finanziarie, la successiva delibera di approvazione, costituiscono affiliazione alla Fondazione Nurnet dell'organizzazione o del proprio rappresentante delegato, con seguente diritto all'assegnazione del primo nuraghe.
 
punto 2.2. Siti Nuragici e pre nuragici del territorio
Ogni sito del periodo pre nuragico e nuragico, esistente sul territorio, in cui sia dimostrabile l'avvenuto studio, lo scavo e la costante manutenzione, reso fruibile da opere di tutela delle strutture esistenti, visitabile con la compagnia di guide professionali, darà diritto all'assegnazione di un nuraghe.
 
punto 2.3. Compilazione completa del Geoportale Nurnet  - Comunicazione sui social network del sistema "Adotta un Nuraghe" di Nurnet.
Il Geoportale Nurnet per la parte del territorio comunale dovrà essere compilato per ogni oggetto indicato. La scheda relativa ad ogni oggetto dovrà contenere la corretta categoria monumentale; la breve descrizione del monumento e del paesaggio; almeno il link alla pagina di adozione Nurnet del comune; almeno due foto del monumento e del paesaggio circostante. Possibilmente le schede dei principali monumenti dovranno essere compilate in ogni campo, secondo il manuale del software rilasciato da Nurnet e dal CRS4.
La tenuta della pagina Nurnet di adozione e racconto del paesaggio archeologico del territorio comunale potrà essere affidata as un'associazione, ad appassionati o, meglio, as una o più classi delle locali scuole, o ad un gruppo di utenti locali. La Fondazione offrirà, su richiesta, formazione riguardo alle forme più opportune di redazione dei post e al relativo corredo con elementi multimediali quali foto e video.  La pagina di adozione del territorio comunale dovrà avere corrispondenza, a cura della Fondazione, nella parte del menù riportante i siti adottati, presente nel portale www.nurnet.it e darà diritto all'assegnazione di un nuraghe. 
 
punto 2.4. Modifica toponomastica -  Sculture o Murales
Il comune o l'organizzazione proponente dovranno deliberare e disporre l'intitolazione di una delle vie o piazze, possibilmente centrali e non periferiche, alla civiltà nuragica.
E' auspicata, a seguire, l'intitolazione di altre vie a toponimi, idee o oggetti che rammentino questo periodo storico. In alternativa potrà disporsi la realizzazione ed esposizione, in una delle piazze cittadine, di una scultura che rammenti l'arte del periodo nuragico e pre nuragico. Sempre alternativamente la realizzazione di un murale su una facciata particolarmente evidente, darà diritto all'assegnazione di un nuraghe.
La Fondazione offrirà un parere non vincolante sulle scelte effettuate.
Le forme di comunicazione e pubblicizzazione saranno quelle ritenute più opportune e possibili per dare il maggior risalto e continuità mediatica all'evento.
Ciò darà diritto all'assegnazione di un nuraghe, ma il comune potràdecidere di intitolare altre strade o piazze, sullo stesso tema, o svolgere entrambe le azioni di intitolazione toponomastica e realizzazione di un'opera d'arte.
In rapporto a quanto realizzato la fondazione potrà raddoppiare il segno distintivo assegnato per questa categoria.
 
 
punto 2.5. Organizzazione di giornata/eventi  
L'organizzazione di almeno una o più giornate, feste, manifestazioni sportive, eventi culturali e simili, che abbiano ad oggetto la promozione della Civiltà nuragica e/o pre nuragica, darà diritto all'assegnazione di un nuraghe per ognuna delle giornate evento.
La Fondazione offrirà un parere non vincolante sulle scelte effettuate, raccomandando la diffusione dei propri strumenti di conoscenza all'interno dell'evento.
 
 
punto 2.6. Formazione Scolastica
Il comune o l'ente territoriale promuoverà e introdurrà lo studio della storia sarda sin dalle origini delle civiltà pre nuragica e nuragica nelle scuole inferiori in cui ha competenza, o in quelle superiori, proponendo un progetto alle autorità competenti.
I segni distintivi saranno assegnati in proporzione al numero di ore e nella misura di uno per ogni quattro ore in ogni ordine di classi elementari più un'altro per quattro ore nelle scuole medie e un'altro ancora qualora l'insegnamento avvenisse anche nelle scuole superiori esistenti.
Il comune potrà attivarsi anche per l'organizzazione di corsi post scolastici e gratuiti per i liberi cittadini. In questo caso il segno distintivo sarà assegnato nella misura di uno per ogni corso di almeno venti ore con 20 partecipanti.
 
punto 2.7. Percorsi turistici organizzati
La creazione di percorsi turistici e culturali attraverso i monumenti pre nuragici e nuragici più significativi del territorio, daranno diritto all'assegnazione di un nuraghe per ogni percorso di cui è verificata l'esistenza e la manutenzione, della lunghezza di almeno dieci chilometri.
Il comune dovrà studiare, realizzare e mantenere un percorso per mbk, trekking o comunque escursionistico che passi per almeno tre monumenti (del periodo pre nuragico e nuragico), possibilmente i più significativi del territorio e per la lunghezza minima di almeno dieci chilometri salvo alternative giustificate.
Il percorso se possibile dovrà essere collegato ad altri percorsi comunali e connesso a quelli dei comuni contigui.
Ogni percorso con le suddette caratteristiche sarà certificato con l'assegnazione di un singolo nuraghe, con la possibilità pertanto di ottenere più nuraghi per singolo comune.
 
 
punto 2.8. Archeo Guida del Territorio Comunale
Il comune dovrà ordinare e far realizzare una archeo guida Nurnet di modo che possa essere diffusa nelle scuole, fra la popolazione e possa essere utilizzata per scopi di promozione turistica.
L'archeo guida che Nurnet ha realizzato per il Comune di Oniferi indica lo standard di qualità e grafico da utilizzare. 
 
 

 

 

 

 

Inserisci un commento su Facebook