down-arrow   I Monumenti adottati  



NEWSLETTER
Tieniti aggiornato, iscriviti alla nostra newsletter

> Leggi informativa sulla privacy




La cala di Quirra, il castello, i nuraghi

di Antonello Gregorini

La spiaggia di Quirra, Murtas, il rio di Quirra e Corr’e Cerbu
Non si dica che non erano sotto controllo nuragico.

Un lettore di Nurnet, evidentemente ben poco lettore e meno informato, l'altro giorno , ha ancora affermato, anacronisticamente, che i nuragici non navigassero e non avessero il controllo sulle coste e sugli approdi.

Questa spiaggia di Murtas nell'immagine certamente antico riparo per imbarcazioni, tremila/tremilacinquecento anni fa doveva avere ben altra conformazione e, verosimilmente, doveva contenere meno sedimenti ma con un livello del mare più basso di oltre un metro, forse due o tre.
Si noti nella figura estratta dal nostro geoportale la disposizione dei nuraghi ancora oggi esistenti e come fossero disposti in funzione di un perfetto controllo degli approdi a mare e dei fiumi confluenti.


Chissà che in luogo del castello dei Giudici di Cagliari, poi dei Carroz, non vi fosse anticamente un grande nuraghe complesso.
Bello da immaginare, per chi ha voglia di camminare fin quassù. Infatti:
"Si sa che il monte del Castello di Quirra è stato utilizzato fin dal paleolitico; dall’alto dei suoi 296 metri infatti, garantiva una posizione dominante e strategica e nelle varie epoche venne utilizzato per vari scopi: abitativi, funerari e militari. In alcune aree, nelle vicinanze del castello, sono state ritrovate numerose cavità, dove, in alcune delle quali, sono stati rinvenuti resti di insediamenti umani risalenti al paleolitico e al neolitico antico. Si sa che il monte del Castello di Quirra è stato utilizzato fin dal paleolitico; dall’alto dei suoi 296 metri infatti, garantiva una posizione dominante e strategica e nelle varie epoche venne utilizzato per vari scopi: abitativi, funerari e militari. In alcune aree, nelle vicinanze del castello, sono state ritrovate numerose cavità, dove, in alcune delle quali, sono stati rinvenuti resti di insediamenti umani risalenti al paleolitico e al neolitico antico."
http://www.comune.villaputzu.ca.it/

a.g.